reddito di cittadinanza.

Reddito di Cittadinanza: come funziona

In News by Staff

Il Reddito di Cittadinanza è un sostegno per famiglie in difficoltà finalizzato al reinserimento nel mondo del lavoro e all’inclusione sociale. Il beneficio economico viene accreditato mensilmente su una nuova carta prepagata, la cosiddetta “CartaRdc”. I cittadini in possesso dei requisiti ISEE possono presentare online il modulo di domanda Inps sul sito ufficiale previa autenticazione tramite SPID (scopri cosa è lo SPID e come richiederlo qui), o tramite Poste Italiane o Caf convenzionati.

Chi può richiedere il RdC

• Cittadini italiani e dell’UnioneEuropea;
• Stranieri lungo soggiornanti (permesso di soggiorno a tempo
indeterminato);
• Stranieri titolari del diritto di soggiorno o diritto di soggiorno
permanente, familiari di un cittadino italiano o dell’Unione Europea
(es. la moglie giapponese di un italiano).

Il richiedente deve essere residente in Italia da almeno 10 anni, di cui gli ultimi 2 anni in modo continuativo.

Chi non può richiedere il RdC

Sono esclusi dal beneficio i nuclei familiari in cui siano presenti soggetti disoccupati che hanno presentato dimissioni volontarie negli ultimi 12 mesi dalla presentazione della domanda, fatte salve le dimissioni per giusta causa.

Come si presenta la domanda

La domanda può essere presentata:
• in modalità cartacea, presso gli uffici postali avvalendosi del modello di domanda predisposto dall’Inps, a partire dal 6 marzo 2019 (e da ogni giorno 6 del mese). La domanda verrà inserita subito nel portale del Ministero del Lavoro dall’operatore di sportello di Poste;
on-line, direttamente sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali al link www.redditodicittadinanza.gov.it tramite le credenziali SPID (informazioni sul sitowww.spid.gov.it);
• la raccolta delle domande avverrà anche presso i Centri di Assistenza Fiscale (CAF).